Il mestiere di scrivere

Quella degli scrittori è una categoria non riconosciuta in effetti.

Ma per quanto “scrittore” voglia dire tutto o niente, a meno che tu non abbia scritto dieci romanzi di successo o scriva per qualcuno che porta avanti il tuo nome, non vali la denominazione.

Questo costituisce un difetto in partenza perchè bisogna costruire un pubblico da zero, c’è molta competizione, c’è lo stile di regime, c’è il favorito dai media, c’è il portavoce nazional popolare, il folklore di massa.

Allo stesso tempo il pregio, l’incanto, della professione non meglio definita di “scrittore” è che se una persona, anche una sola, ti fa un complimento per qualcosa che hai scritto, ti senti il povero cristo più ricco sulla faccia della terra.

I rischi per coloro che decidono di avvalersi di uno scrittore, a vari scopi, che non sia un semplice prestapenna, sono che non riusciranno mai a fargli fare quello che chiedono loro. Non comanderanno mai su quello che scrive come non lo comanda lui, perché l’arte è libera e cavalca l’estro.

Il risultato che avranno i commissionanti sarà sempre qualcosa di unico, e dovranno farselo andare bene.

Questa voce è stata pubblicata in Storture e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Il mestiere di scrivere

  1. masticone ha detto:

    ho difficolta a capire chi si definisce scrittore.
    qua dentro (WP) ma anche altrove ce ne sono tanti, troppi, che credono di esserlo solo perchè si sono, spesso auto-pubblicati un libercolo
    bah

    Mi piace

    • Erika Giambattista ha detto:

      penso e spero che “basti” la passione, cioè che scrivere renda felici e sia un motivo per continuare a farlo, poi vabe a coronare il tutto c’è “il successo” o il riconoscimento da parte di qualcuno…

      Mi piace

      • masticone ha detto:

        ecco su questo non sono d’accordo..
        so che è assurdo… ma non mi piace chiamarmi scrittore e non mi piace (e sono tanti che lo fanno).. Tolstoj è uno scrittore, Salinger, io, noi, scusami, no.
        Non possiamo paragonarci a loro
        Ecco
        e qua dentro ma anche fuori quanti ce ne sono… vabbe

        Mi piace

      • Erika Giambattista ha detto:

        per me quelli sono geni, oltre ad essere grandi scrittori!

        Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...