Civiltà in ordine sparso

Mi sono meravigliata oggi di come gli italiani rispettassero il loro turno alla biglietteria di Milano Centrale. Lo sportello 14 chiamava il 370A. 371, 372, 373… E nessuno si faceva avanti. Nessuno ha pensato di scavalcare quello che non si è presentato all’appello, che ha mollato il suo foglietto a terra per non aspettare duecento numeri, con a malapena dieci sportelli aperti.
Il 14 continuava a scorrere, 380, 381 e via fino al 400. Tante persone erano andate via e gli altri erano rimasti ad aspettare col loro numero in mano.
Se l’attesa volutamente prolungata fosse una questione di rispetto o di vergogna non so dirlo, ma di sicuro la coscienza batte all’uscio. In queste ultime ore di campagna elettorale forse l’italiano vuole credere nella buona fede del suo popolo e confidare nel fatto che siamo tutti brava gente. Forse non vuole esporsi e nasconde fretta e impazienza nicchiando quando vede altri rinunciare al proprio turno, forse non vuole appropriarsi di ciò che non gli appartiene, forse non vuole addosso gli sguardi che lo tacciano di furbizia. Forse “furbo” all’italiana maniera smette finalmente di essere una qualità.
Dimostrazioni di civiltà in ordine sparso, perché le file quelle no, non fanno proprio parte della nostra cultura.
Fogli gettati a terra, scappati ai numeri che scorrono sul cartellone, il tempo che passa, il mio turno che arriva. Non importa quanto ho atteso: ora possiamo partire.

Questa voce è stata pubblicata in Soffitta e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...