Discorso sull’aldilà

Facev’ lu magaron’
Abbtev sott’ a’la tomb
È na casa vecchj
Disabitata mo’
Ca se l’avev pijà lu comun’.
Lu fij lavor a lu cimiter
Tutta la famij iev appress ai muort’.
Mia suocer
Nn sapev legg’
Er inalfabet
A Raffael putemm’ addumannà
Ch’è nipot carnal, à capit’?
Ma là nn c ha dà purtà nisciun
Perchè quillulloche viv n mezz’a’la munnezz
Se lu ved t mett’ paur’
Pe’quant’è suzz
Mo se s’avess lavat nu licc
N’u’ sacc
Ma t mett’ paur’.

Dic l’atr monn nnesist’
L’altro monn esist’ eccom’!
Li rumor ch’j sentiv chella vot
Ch’er ji? Er ji?
Aldilà ci stann’, capit?
Ji me ne so fujit.
La cas s’è vuotat
La gent tè paur.

Ma si vù sapè coccos,
Nn’addumannà
Agl’omn d monn
Chied a li viecchj
A li pazz
A li nomad.

 

 

Era un fattucchiere,
abitava nella zona della Tomba
in una vecchia casa
ormai disabitata
che doveva passare al Comune.
Il figlio lavora al cimitero,
tutta la famiglia andava dietro ai morti.

Mia suocera
non sapeva leggere
era analfabeta,
ma possiamo chiedere a Raffaele,
che è mio nipote carnale, hai capito?
Ma a casa sua non puoi portarci nessuno,
quello vive in mezzo alla sporcizia,
se lo vedi ti metti paura,
per quanto è sporco.
Ora se si fosse lavato un pò
non lo so,
ma ti metti paura.

Dicono che l’altro mondo non esiste,
invece esiste eccome, l’altro mondo!
I rumori che ho sentito quella volta,
che ero io a farli? Ero io?
Aldilà esiste qualcosa, capito?
Io sono scappata,
la casa si è svuotata,
la gente ha paura.

Ma se vuoi sapere,
non chiedere agli uomini di mondo:
chiedi ai vecchi,
ai pazzi,
ai nomadi.

Questa voce è stata pubblicata in Truffe e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Discorso sull’aldilà

  1. tramedipensieri ha detto:

    Non è che ho ben chiaro il tutto…. però insomma sembra che vada bene ;(

    Mi piace

  2. Veronica Adriani ha detto:

    Da patita dei dialetti, non posso che apprezzare! Mi piace!

    Mi piace

  3. masticone ha detto:

    io credo che io e te avremmo un sacco di cose di cui discutere…

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...